ADR_ESENZIONI

I rifiuti pericolosi viaggiano sempre in ADR?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in ADR (Accord Dangereuse Routiers), Il Trasporto dei Rifiuti

Al fine di tranquillizzare i lettori diamo subito la risposta alla domanda posta nel titolo di questo articolo: No.

Non tutti i rifiuti pericolosi viaggiano in ADR.

E’ errata convinzione che vi sia una diretta corrispondenza tra i codici CER dei rifiuti pericolosi ed il regolamento ADR.

Leggi tutto...

rifiuti aree portuali

Rifiuti Aree Portuali

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Deposito Temporaneo, Il Trasporto dei Rifiuti, Normativa

D. m. 24 febbraio 2016, n. 88.

Regolamento concernente i requisiti del curatore dei rifiuti posti sotto sequestro nelle aree portuali e aeroportuali ai sensi dell’articolo 259 o dell’articolo 260 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152. G. U. 26 maggio 2016, n. 122. avatar Mariano Fabris Consulente e Resp. Tecnico in Materia di Gestione Rifiuti Cat 1,4,5,8
Preposto per il Trasporto Nazionale e Internazionale su strada di Merci.
http://www.portalerifiutispeciali.it
deposito_temporaneo_rifiuti

Trasporto dei propri rifiuti – il perché è importante ottenere l’autorizzazione

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Il Trasporto dei Rifiuti, News Ambiente

Ogni attività umana genera rifiuti. E’ un punto fermo e fondamentale che  non bisogna mai trascurare quando parliamo di gestione dei rifiuti o di punto di arrivo di tutti i nostri progetti che includano la riduzione della produzione dei rifiuti.

Se si parte da questo assunto appare chiaro che la riduzione della nostra impronta ambientale sul pianeta consiste, in gran parte, nel riuscire a produrre meno rifiuti o rifiuti altamente riciclabili.

Ma non è solo questo

Leggi tutto...

ADR_TRASPORTO

Etichette per i rifiuti pericolosi

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in ADR (Accord Dangereuse Routiers), Deposito Temporaneo, Il Trasporto dei Rifiuti

Il trasporto di rifiuti speciali, siano essi pericolosi che non pericolosi ed il loro stoccaggio e trattamento sono codificati e disciplinati da apposite norme che stabiliscono anche quali debbano essere le etichette da apporre sugli automezzi, sui rifiuti, sui loro contenitori al fine di identificarli immediatamente, avvertendo di conseguenza gli operatori coinvolti sui possibili rischi e precauzioni da adottare in loro presenza (si veda quindi il D.lgs 152/2006 e la normativa ADR).

In questo breve articolo vorrei focalizzare l’attenzione sul’uso indiscriminato della famosissima R nera su sfondo giallo il cui uso è tanto abusato quanto fuorviante come accadeva, fino a pochi mesi fa, con l’utilizzo della caratteristica di pericolo H14.

Molto spesso le aziende, gli operatori ed i consulenti tendono ad essere fin troppo prudenti utilizzando questo